Grande diametro in diretta di rete inserimento Intorno Alla Città Cheltenham

Morrison Utility Servizi, che detengono il contratto di joint occidentale Gas Alliance fianco Amec, sono stati recentemente contratto da Galles & Ovest utilità di effettuare 3.6 chilometri di rinnovamento di alimentazione del gas a Cheltenham. L'azienda ha deciso di utilizzare il live di rete Inserimento (LMI) Metodo di sostituire rete ghisa inserendo nuovo tubo in PE, mentre il gas ancora scorreva, riducendo così al minimo disagi e accelerando il progetto di quasi 30%.

Il progetto, iniziato nel mese di giugno 2009, è stato inizialmente stimato essere completata entro 75 settimane con la tecnica Morto inserimento sulle sezioni di diametro maggiore. Utilizzando il metodo di inserimento in diretta in tutta, il tempo impiegato è stato ridotto a solo 53 settimane.

Martin volte, Morrison Progetto Team Leader, disse, “Ho usato LMI per anni su sostituzioni di dimensioni standard, ma non avevo mai usato prima su grandi diametri. Dopo aver parlato con un collega a Bristol, abbiamo deciso di provare LMI sulle sezioni di diametro maggiore ed è stato un grande successo. Come risultato, abbiamo risparmiato mesi effettuando i lavori con inserimento vivo invece di buttare rete morti prima di inserire il PE e non c'è alcun dubbio che i materiali utilizzati elaborati più economico, soprattutto tenendo conto del risparmio su Iris fermate.”

Cheltenham Gold Cup interruzione scongiurato

Il 3.6 Progetto chilometro coinvolto rinnovi di rete in sette luoghi della città, Compreso 812 metri di 355 millimetri PE in un 18” principale di St. Road di Paul che ha coinvolto il collegamento di 200 Servizi. Questa sezione è stata realizzata in tre spinte separati - 375m, 312m e 125m - e fu completata nel 12 settimane. Sigillo finale in diretta completamente guarito - 315/18”

In Cleveland Street, ci sono voluti solo quattro settimane per LMI 230 metri di 18 "principali con 400 millimetri PE. Come il lavoro qui ha coinciso con il 2010 Cheltenham Festival in marzo e il enormemente popolare gara di Coppa d'Oro, era particolarmente importante che il traffico interruzione è stato ridotto al minimo. Il fatto che vivo inserzione rete richiede solo uno scavo di essere aperta durante il processo di inserimento ha contribuito a evitare un aumento della congestione del traffico.

I clienti rimangono sul gas

LMI è una tecnica introdotta da Steve Vick International Ltd. Nel tradizionale inserimento ‘morto’, il gas viene spento durante l'inserimento significa che i clienti possono essere ‘off gas’ per un tempo considerevole, soprattutto se si verificano problemi imprevisti.

Nell'inserimento ‘vivo’, flusso di gas viene mantenuta ai clienti che utilizzano una scatola particolare ghiandola mentre il PE viene spinto nella vecchia principale. L'alimentazione è spento per il breve tempo necessario per collegare i servizi alla nuova principale. Questa connessione di servizi può essere effettuata anche in un momento successivo per soddisfare i consumatori appaltatrici e gas - un vantaggio importante per i clienti commerciali del centro città. Steve Vick International fornisce tutte le attrezzature e prodotti di consumo - tra cui guarnizioni e sigillanti espansione schiuma - utilizzato per eseguire la procedura diretta Mains d'inserzione.

in Cheltenham, Morrison Utility utilizzato 500 millimetri tubo macchina Spingendo di Steve Vick per accelerare l'inserimento del tubo in PE nell'ospite principale e garantire un ambiente più sicuro per gli operatori e passanti. L'azienda fornisce anche un supporto tecnico completo, compreso il supporto in loco in caso di necessità.

Pro Live Mains d'inserzione

Galles e Ovest Utilities effettuare una grande percentuale del loro lavoro di sostituzione con la tecnica Steve Vick internazionale diretta Mains d'inserzione. Gwyn Reed, Morrison Operations Officer, disse: “Effettuando l'intero progetto a Cheltenham con la tecnica LMI, abbiamo completato il lavoro quasi cinque mesi prima del previsto e nel budget. Non v'è dubbio che useremo LMI sulla rete di grandi e piccoli, come spesso possibile in futuro”

 

Data pubblicazione – 26novembre 2011

Condividi questo articolo: